Adam Ruins Everything

Adam Conover demolisce i falsi miti con l'aiuto degli effetti speciali.

Gli spettacoli investigativi solitamente mostrano drammi di vario genere, ma “Adam Ruins Everything” di truTV (www.trutv.com/shows/adam-ruins-everything/index.html) viene definito come una “commedia investigativa”. Diretto da Adam Conover, di CollegeHumor, questo spettacolo di circa mezz'ora esamina alcune idee e credenze popolari errate, sfatandone alcune e offrendo spiegazioni approfondite su alcune altre. La narrazione di questo show viene supportata da effetti visivi particolari, a volte divertenti, a volte emozionanti. Patrick Longstreth (Los Angeles, www.patricklongstreth.com) è il supervisore dello show per il VFX ed è stato ingaggiato dopo la puntata-pilota. Patrick, insieme ad un team di cinque artisti, si affida principalmente a Cinema 4D, Maya e After Effects e dopo aver completato 26 episodi, attualmente sta lavorando ad altri 16.

Patrick ci spiega come si muove il suo team per creare gli effetti personalizzati, le animazioni e i pacchetti grafici per ogni spettacolo.

MAXON: In che modo il VFX è diventato parte integrante di Adam Ruins Everything?
Patrick Longstreth: La puntata pilota aveva numerosi effetti visivi e questo ha determinato lo standard dello show. Il nostro lavoro inizia quando Adam e gli autori terminano gli script. In seguito, tutte le persone coinvolte nella produzione si riuniscono (direttori, produttori e responsabili di dipartimento) e di pagina in pagina scorrono tutti gli episodi. Sono molto fortunato ad essere coinvolto fin dall'inizio; è un'opportunità per offrire soluzioni e mettere a disposizione anche il mio punto di vista creativo sulle cose. Questo processo di “analisi collettiva” con i vari responsabili ha portato maggiori opportunità agli effetti visivi che integrano la storia. Parliamo di dettagli come ad esempio quale sia il modo migliore per far emergere magicamente Adam dalla toelette o se è preferibile che un certo edificio esploda o imploda…


MAXON:Qual’è il tuo processo di pre-visualizzazione?
Longstreth:Per quelle scene particolarmente dense di effetti speciali, in genere inizio da uno storyboard e da una pre-visualizzazione in animatic. Uso Cinema 4D per fare questo e anche se ciò che creo appare un po’ impreciso e goffo, funziona. Per esempio, nell’episodio dove Adam parla del voto (www.youtube.com/watch?v=Zd5rul6EdF0&t=9s), il set doveva apparire come quello della CNN la notte delle elezioni. Abbiamo elaborato una bozza in Cinema 4D e in seguito il regista insieme ad un attore hanno letto il copione.


MAXON:Quali sono le animazioni o gli effetti più avanzati che avete realizzato per lo show?
Longstreth: Mi piace tantissimo quello che abbiamo preparato per Adam Ruins Shopping Malls  (www.vimeo.com/208215338). Adam racconta degli esordi dei centri commerciali ed espone le concezioni errate che ruotano intorno agli integratori alimentari, agli occhiali e agli outlet-store. Per l'implosione finale del centro commerciale, Adam esclama: "I centri stanno morendo!" … e il centro commerciale inizia a crollare sullo sfondo. Abbiamo ripreso Adam ed Emily davanti al green-screen e abbiamo proiettato un filmato del centro commerciale reale su una geometria frantumata in Cinema 4D. Per creare crepe casuali e spaccature varie è stato usato il nuovo strumento Frattura Voronoi, il che è decisamente meglio che farlo manualmente!


MAXON:Come è stata creata la scena con gli integratori di vitamina enormi per l'episodio del centro commerciale?
Longstreth:Qui è dove Adam parla degli health-store e degli integratori non regolamentati (www.vimeo.com/202821695). Tiene in mano una grossa pillola, la apre ed estrae una varietà di cose improbabili. La pillola in mano ad Adam era funzionante, quindi le pillole digitali dovevano corrisponderle nella forma, nel colore e nell’illuminazione. Per combinare le pillole ai movimenti di Adam e del suo ospite, abbiamo usato le dinamiche di Cinema 4D. Le pillole hanno dei tag Corpo Rigido così abbiamo animato degli oggetti collisori per muovere le pillole tutte intorno.

MAXON:Puoi descrivere come avete realizzato le info-grafiche dello show? Sembra che ce ne siano parecchie…
Longstreth:Lo show ha moltissime info-grafiche. Adam ama corredare le sue teorie e spiegazioni con statistiche e fonti varie, per cui sui filmati spesso appaiono in sovrimpressione grandi numeri, grafici e info-grafiche a schermo intero. Abbiamo realizzato un’info-grafica per Adam Ruins Football sulle lesioni cerebrali (www.youtube.com/watch?v=EdyLK0ZqFks). L'animazione mostra come il casco protegge il cranio, ma mostra anche come il cervello si muova comunque all'interno del cranio stesso. Abbiamo preso un modello 3D in stock di un giocatore di calcio e l'abbiamo combinato con uno scheletro di Cinema 4D dotato di rig. Quando i giocatori di calcio si scontrano, l'utilizzo del Deformatore Scuoti fa scuotere e sbattere il cervello. Per ricreare il look finale a Raggi X abbiamo usato l'illuminazione predefinita di Cinema 4D e poi l’abbiamo invertita in After Effects.

MAXON: State esplorando qualche nuovo modo di creare dei VFX per la nuova stagione?
Longstreth:Certo. Assolutamente. Gli autori e i registi ci spingono sempre in territori inesplorati. Finora abbiamo avuto discussioni circa un doppelganger di Adam, su dipinti che esplodendo si trasformano in denaro e sulla parodia di un reality-show di una gara di dimagrimento. In genere ero sempre terrorizzato quando venivano da me con un’idea originale, ma adesso siamo cresciuti a tal punto che sento che possiamo creare qualsiasi cosa. Il nostro team per gli effetti speciali ha un'ampia gamma di competenze, dalla progettazione e animazione 2D fino agli effetti visivi 3D e al compositing. Tutti mostrano una grande dedizione e una vera passione per le sfide.
Inoltre siamo affiancati da personaggi stellari nel dipartimento artistico, nelle riprese, nell’editing e ovunque. E’ un ambiente di lavoro davvero divertente e sono estremamente grato a tutti per avermi dato l’opportunità di conoscerli e di lavorarci insieme. Oggi facciamo esplodere un edificio; domani ci ritroveremo a lavorare nel cyberspazio. E’ senz’altro il lavoro dei miei sogni!


Previous slide
Next slide