Le visualizzazioni scientifiche devono essere accuratissime, quindi è necessario uno strumento che permetta di essere precisi nel processo di riproduzione o di illustrazione. La tecnologia digitale che si trova in ZBrush permette di ricreare l'infinitamente piccolo e l'infinitamente grande, o di estrapolare degli elementi senza alterare il modello originale.


ZBrush è tra le altre cose uno specialista nella creazione organica. Come un vero strumento di scultura, è uno strumento di prima classe per creare o ricreare un diagramma esplicativo, una creatura estinta o un elemento accurato dal punto di vista medico. Da sezioni di organi a microscopiche cellule, dalla ricostruzione di statue antiche a creature preistoriche in scala reale, ZBrush può affrontare qualsiasi tipo di lavoro.

La tecnologia Pixol di ZBrush simula molto di più del colore e rende possibile integrare oggetti 3D direttamente nelle illustrazioni 2D. Ciò garantisce uno shading realistico che risponde ai cambiamenti dell'illuminazione. Per fare un esempio è possibile scolpire una singola cellula e poi riprodurre quel modello tutte le volte che serve nell'illustrazione, fornendo dettagli accurati senza ripetere inutilmente lo stesso lavoro. Poiché quella cella è un modello completamente 3D, le relative copie potranno essere ruotate in qualsiasi direzione. Cosa impossibile con un livello 2D!

Con l'evoluzione degli scanner 3D ad alta precisione, è ora possibile digitalizzare i lavori senza perdite di dettaglio. Queste scansioni tuttavia non sono mai perfette e spesso presentano sezioni mancanti o errori di scansione. ZBrush dispone di tutti gli strumenti necessari per pulire i dati di scansione e poi lavorare su ipotesi scientifiche come si trattasse di una ricostruzione forense. Nella fase successiva potrete utilizzare una stampante 3D per riportare il modello nel mondo reale per un utilizzo pratico. Questa capacità di passare agevolmente dal mondo reale al digitale e viceversa ha messo ZBrush in prima linea nel campo dell'innovazione scientifica e medica. Un classico è il settore dell'odontoiatria ricostruttiva, dove la mascella di un paziente può essere ricostruita in 3D e riparata, con il risultato che gli apparecchi vengono elaborati in ZBrush per la produzione.

Gli artisti con una certa esperienza nell'illustrazione o nella scultura non saranno delusi ne alienati da ZBrush e dal suo approccio alla visualizzazione. I suoi strumenti tradizionali 2D e 2.5D si fondono con le funzionalità 3D per offrire agli artisti più tecnici un arsenale di funzioni per modificare, riparare o interpretare i modelli. Non importa se questi modelli sono stati creati interamente in ZBrush o importati e poi assemblati.

Dai filmati alle animazioni turntable, ZBrush include vari strumenti per semplificare la presentazione dei modelli 3D. Potete anche creare un video dell'intero processo di ricostruzione tramite Undo History Playback, oltre a creare visualizzazioni esplose in 3D.



Creare in ZBrush - in 2D o 3D - è simile a lavorare con i documenti a dimensione fissa in pixel che si trovano in tutti i software di illustrazione 2D. Tuttavia ZBrush passa al livello successivo fornendo molta più libertà di comporre l'immagine a proprio piacimento attraverso il posizionamento libero di oggetti 3D modificabili e personalizzabili. Con questo sistema è possibile costruire un'illustrazione tradizionale che tuttavia mantiene le informazioni di profondità, in modo da poterle riutilizzare per aggiungere altri modelli 3D che si sviluppano sulla superficie. Tutto questo garantisce un feedback istantaneo perché ZBrush è alimentato da un motore di rendering in tempo reale. Questa è la potenza di Pixols, più comunemente conosciuta come painting 2.5D.

Se la vostra creazione è interamente in 3D, avrete anche la flessibilità di lavorare ad un livello di precisione senza precedenti con l'aiuto di HD Geometry che può spingere la risoluzione del modello fino ad un miliardo di poligoni. È un livello di dettaglio potenzialmente maggiore di quello che qualsiasi altra applicazione 3D può pensare di eguagliare. Le superfici saranno in grado di riprodurre fedelmente ogni materiale, sia esso organico che meccanico. Potete sfruttare i modelli predefiniti per ricreare le rughe della pelle, squame di tutti i tipi, le variazioni della roccia e molto altro ancora. E se dovesse rendersi necessario tornare indietro per modificare i dettagli della superficie, potrete anche modulare l'intensità dei livelli 3D applicati al modello per un flusso di lavoro non distruttivo.

Le funzionalità maggiormente utili per le finalità scientifiche includono DynaMesh, ZRemesher con la relativa retopologia automatica e, naturalmente, il sistema Brush. Queste funzionalità combinate tra loro offrono una ricchezza illimitata per il vostro lavoro, con la possibilità di ricreare anche le più microscopiche variazioni da applicare ai modelli. Con questo set di strumenti a vostra disposizione potete concentrarvi sugli aspetti scientifici e sulla precisione delle illustrazioni piuttosto che restare invischiati nei meccanismi più tecnici.

Per finire, ZBrush è il compagno perfetto per la stampa 3D. È perfetto per elaborare le scansioni 3D, sia per pulirle e ottimizzarle che per ricostruire le parti mancanti. Con 3D Print Exporter è possibile esportare facilmente i propri modelli e stamparli nel mondo reale, per tenere tra e mani ciò che i nostri occhi non possono vedere nella vita reale!