OnePlus Punta alle Stelle

Cinema 4D cancella i confini tra realtà e fantasia con lo spot di OnePlus 5T.

Mai accontentarsi. Questo è il motto del produttore di smartphone OnePlus fin dai suoi esordi nel 2013, con l’obiettivo fisso di migliorare costantemente i prodotti in risposta ai desideri dei clienti. Quanto questo concetto sia preso alla lettera si intuisce dalla premiere di OnePlus 5T, che ha ottenuto ottime recensioni dalla stampa per il display praticamente senza spigoli, il design moderno e le prestazioni eccezionali dovute al suo potente processore.

Volendo promuovere il proprio prodotto di punta con uno spot di grande impatto visivo, OnePlus ha coinvolto Somei, motion designer e art director di Shanghai, che già godeva della loro fiducia grazie ad un precedente progetto. Il brifing di OnePlus per Somei era molto semplice: includere lo slogan del prodotto, usare una porta come elemento chiave visivo e creare un movimento di camera simile alle montagne russe.

Ispirandosi allo slogan "A new view", il team di Somei si immaginava lo smartphone nelle sembianze di un robot. Dopo essersi risvegliato nel cupo atrio di una fabbrica, il robot fugge e si lancia da un’enorme altezza verso la libertà. Il riscontro positivo di OnePlus rispetto a quest’idea ha sorpreso Somei: "Non dimenticherò mai il momento in cui il nostro cliente ha approvato il nostro concept insolito con il robot in corsa.”

Qualche mese prima di iniziare il lavoro, Somei aveva incontrato ad una conferenza il concept designer Mark Chang, di Taiwan, e gli sarebbe piaciuto poter lavorare con lui. Visto che il team di Somei aveva poca familiarità con i personaggi, le abilità di Chang erano l’ideale per la progettazione e la modellazione del robot. “Disporre di una rete di artisti è stato un vero vantaggio in questo contesto” racconta Somei. "In Cina, il numero di artisti di motion graphics è esiguo e per questo mi tengo in contatto online con la maggior parte dei membri del team".

Dopo l’approvazione del concept da parte di OnePlus, Somei ha creato un'animatic che definiva tutte le prospettive per le riprese della telecamera. Successivamente, il motion designer Zaoeyo, nel ruolo di art-director, ha iniziato a creare i concept della fabbrica, la via di fuga del robot e la città verso cui il robot si lancia verso la libertà. Per accelerare il processo, Zaoeyo ha sfruttato modelli 3D pronti all’uso e li ha inseriti nella scena. In questa fase gli oggetti Clona e Istanza di Cinema 4D sono stati indispensabili per riempire le scene in modo facile e veloce con un gran numero di modelli.

Somei inoltre ha reclutato il suo amico Peter Zhang per l’animazione del robot. Tuttavia, poiché Zhang non aveva una copia di Cinema 4D, il team ha dovuto trovare il modo di trasferire l’animazione del personaggio al modello del robot. Dopo alcuni test, è stato deciso di importare il modello creato da Zhang in T-pose in Cinema 4D come FBX. In questo modo gli artisti hanno potuto iniziare con il texturing mentre Zhang ha continuato a lavorare sulle animazioni per le singole scene prima di esportarle in FBX. Poiché la configurazione del modello texturizzato rifletteva ancora quella di Zhangs, gli artisti sono riusciti ad utilizzare il tag Ri-target per trasferire facilmente la sua animazione al modello.

Somei ha utilizzato il Motion System in Cinema 4D per ottimizzare i tempi dell'animazione del robot. Una volta fissate le animazioni, è stato impostato un fotogramma chiave su ogni singolo fotogramma dopo che l'animazione è stata importata in Cinema 4D. Somei ha dapprima semplificato le curve di animazione con il Riduttore Chiavi e poi le ha nuovamente regolate in base alla curva originale, cosa che gli ha permesso di modificare più comodamente l'animazione nell'Editor delle F-Curve. Per l'illuminazione e il rendering finale è stato utilizzato Octane.

Era un progetto piuttosto ambizioso da realizzare in poche settimane, e Somei ringrazia Cinema 4D per aver contribuito a rispettare i tempi di consegna: "La grande stabilità di Cinema 4D e la sua eccellente connettività con altri pacchetti software rendono facile per piccoli team come il nostro rispettare le scadenze più strette."

Credits: 
Creative Direction / Main animation : Somei 孙世晟
Art Direction / Scene Design: Zaoeyo 曾潇霖
Character Design: 張以得 (Mark Chang)
Lighting & Rendering:Ray 侯瑞 / Chiu 何志超 / Lewis Orton 火人/Zaoeyo 曾潇霖/Somei 孙世晟
Houdini:Lewis Orton 火人
Modeling:林凯
Character Rigging: do or die
Character Animation: Peter /Somei 孙世晟
Special Thanks: Norin林铖
Editing / Composting /2D motion:Somei 孙世晟
Music & Sound Design: 三十而立 Stanley Chen

Previous slide
Next slide